| Home | News & Info | About_us | Contact us |
 


News & Info News & Info
OcchioBooks OcchioBooks
Delivery Jobs Delivery Jobs
 Link web Link web
Weather & Stats Weather & Stats





Password dimenticata?
Occhioarchives
552017728_62515d54e4.jpg




Installazioni Impianti Palermo
La sezione informatica dei nostri collaboratori
Ferramenta a 360 gradi
I migliori parrucchieri di Palermo
I migliori parrucchieri di Roma


www.concorsifotografici.com
Portfolio Review – A Call  for Artists

















Opzioni aggiuntive

I più letti
I commenti + recenti
Fotografare bolle di...
Ciao sono Alessandro del sito ...
Illuminazione Creati...
Gent.le Stefanor, certamente l...
Illuminazione Creati...
ho una nikon d60 ed ho appena ...
Fotografare un matri...
Complimenti per il tuo articol...
Santa Rosalia il cul...
Grazie. Un sentito ringraziame...
OcchioFEED

Check Page Ranking






 

Le OcchioGuide: La fotografia digitale 2°parte PDF Stampa E-mail

I concetti e le caratteristiche principali

La cosa comune tra i due metodi di fotografia rimane sempre la luce: nella fotografia tradizionale le radiazioni luminose vengono catturate dalla pellicola, mentre nelle fotocamere digitali è un sensore a riceverle e a convertirle in flussi elettrici. Le singole informazioni catturate da questi sensori prendono il nome di "pixel" e sono effettivamente gli elementi principali che compongono un'immagine digitale. La caratteristica che influenza maggiormente la qualità finale dell’immagine digitale, è legata poi dalla "risoluzione" ovvero dal numero di pixel disponibili per essere riprodotta. Ogni pixel contiene un numero di dati variabile che prende il nome di "bit" che sono le stesse informazioni utilizzate dal linguaggio dei computer e che è quindi in grado di leggere e decodificare nell'immagine finale. In base al campionamento queste informazioni possono variare da 1 a 12 per ottenere un numero sempre più elevato di colori disponibili. La risoluzione dell'immagine finale è quindi determinata dal numero di pixel nell'unità di misura (il pollice). Per una stampa di buona qualità la risoluzione deve essere di almeno 300 pixel per pollice, ma è necessario anche ricordare che la qualità è data dall'obiettivo della fotocamera e non dalla risoluzione massima. Un'ottima qualità si può ottenere anche a basse risoluzioni, ma si avranno immagini piccole... per ottenere grandi stampe a grande qualità si deve invece disporre di una macchina che permette di scattare immagini ad alta risoluzione.
L'acquisizione delle immagini quindi come ho già detto è effettuata dal sensore della fotocamera che prende il nome di CCD. Procediamo quindi qui sotto descrivendo le tipologie di macchine fotografiche e quindi le caratteristiche del CCD e di tutte le altre parti che compongono la fotocamera digitale.
Commenti (0)Add Comment

Scrivi commento
quote
bold
italicize
underline
strike
url
image
quote
quote
Smiley
Smiley
Smiley
Smiley
Smiley
Smiley
Smiley
Smiley
Smiley
Smiley
Smiley
Smiley

security code
Scrivi i caratteri mostrati


busy
 
Articoli correlati

   Occhiovivo PhotoGraphers \ Home arrow News & Info arrow Le OcchioGuide: La fotografia digitale 2°parte

 

© 2019 Occhiovivo PhotoGraphers
Tutte le immagini ed i testi presenti su questo sito sono di proprieta' dell' agenzia Occhiovivo Photographers.
E' vietata ogni riproduzione, copia, alterazione o modifica, anche parziale, senza esplicito consenso scritto dell'autore.