| Home | News & Info | About_us | Contact us |
 


News & Info News & Info
OcchioBooks OcchioBooks
Delivery Jobs Delivery Jobs
 Link web Link web
Weather & Stats Weather & Stats





Password dimenticata?
Occhioarchives
3_resized.jpg




Installazioni Impianti Palermo
La sezione informatica dei nostri collaboratori
Ferramenta a 360 gradi
I migliori parrucchieri di Palermo
I migliori parrucchieri di Roma


www.concorsifotografici.com
Portfolio Review – A Call  for Artists

















Opzioni aggiuntive

I più letti
I commenti + recenti
Fotografare bolle di...
Ciao sono Alessandro del sito ...
Illuminazione Creati...
Gent.le Stefanor, certamente l...
Illuminazione Creati...
ho una nikon d60 ed ho appena ...
Fotografare un matri...
Complimenti per il tuo articol...
Santa Rosalia il cul...
Grazie. Un sentito ringraziame...
OcchioFEED

Check Page Ranking






 

Le OcchioGuide: La fotografia digitale 5°parte PDF Stampa E-mail

Elaborazione, fotoritocco e riproduzione delle immagini

Uno dei più grandi vantaggi che offre la fotografia digitale è la possibilità di elaborare l'immagine dopo averla scaricata sul computer e ritoccarla grazie a programmi con grandissime potenzialità. Attraverso dei software professionali adeguati è possibile quindi modificare le immagini scattate correggendo tutti gli errori e i difetti oppure aggiungendo o cambiando parti di esse. Questo genere di applicazioni permette di allargare gli orizzonti dei fotografi realizzando qualsiasi cosa che la loro fantasia gli propone.
Si possono correggere la luminosità, il contrasto, le dominanti di colore, ritagliare delle parti dell'immagine, cambiare lo sfondo, correggere i ricorrenti "occhi rossi", raddrizzare e cambiare inquadratura delle immagini, ridimensionare la grandezza delle immagini, eliminare parti indesiderate e molto altro ancora. Attraverso tutta questa serie di procedimenti si possono ottenere fotografie al massimo livello di personalizzazione e quindi scegliere le migliori per poi essere stampate per i propri album fotografici oppure nei quadri della casa, realizzare album interattivi al computer con suoni di sottofondo memorizzati su Video-CD e anche per essere applicate ai propri siti personali proprio come questo. Le possibilità offerte dalle tecniche di elaborazione delle immagini sono pressoché infinite e consentono svariati utilizzi dell'immagine che col metodo tradizionale erano praticamente impensabili se non negli studi fotografici professionali. Questo genere di applicazioni hanno permesso anche alle aziende pubblicitarie di ottenere risultati incredibili sfruttando delle tecniche sempre più sofisticate, ma che stanno alla base dei software di fotoritocco professionale che ogni utente, più o meno esperto, può utilizzare.
Una lista dei migliori software fotografici per il fotoritocco li potrete trovare nella sezione Software Fotografici di questa area direttamente a questa pagina.

Le immagini digitali per poter essere viste dall'occhio umano hanno ovviamente bisogno di elementi fisici e toccabili con mano come i supporti cartacei, i monitor, i televisori e i proiettori. Il supporto più comune, quello cioè immediato dopo aver scaricato le immagini nel computer, è ovviamente il monitor. Le immagini visionate su un monitor richiedono a parità di dimensione fisica, una risoluzione più bassa rispetto alla stessa immagine destinata alla stampa su carta.
Il monitor dispone infatti di una matrice di pixel regolata dalla scheda video che generalmente è impostata su 800x600, 1024x768 oppure 1280x1024 pixel. Nella maggior parte dei casi l'immagine infatti ha risoluzioni superiori a quelle usate solitamente nel lavoro quotidiano sul computer (con una foto a 4 megapixel le dimensioni raggiungono ad esempio i 2272x1704 pixel) e quindi per poter visionare le immagini in modo che riempiano correttamente lo spazio visivo del monitor occorre ridimensionarle con opportuni programmi di visualizzazione immagini. I più recenti programmi generalmente hanno già funzioni pre-impostate e molto rapide per effettuare il ridimensionamento in maniera automatica. Tra i programmi migliori esiste inoltre la possibilità di visionare le immagini con la stessa luminosità e contrasto usate sullo scatto della fotocamera evitando quindi una manipolazione dell'immagine dovuta ad errate impostazioni di luminosità e contrasto del monitor. E' quindi sempre opportuno calibrare correttamente il proprio monitor in modo tale da diminuire il più possibile la differenza tra caratteristiche reali della foto e visione sullo schermo.
A tal fine Occhiovivo vi regala la possibilità di effettuare questa calibrazione grazie alla scala dei colori e di grigi che vi mette a disposizione:

Aprite questa immagine e regolate il vostro monitor in modo da poter distinguere indifferentemente tuti i colori/grigi ... semplice no?
Per calibrare solamente il Bianco e Nero potere anche utilizzare la scala di grigi:
Commenti (0)Add Comment

Scrivi commento
quote
bold
italicize
underline
strike
url
image
quote
quote
Smiley
Smiley
Smiley
Smiley
Smiley
Smiley
Smiley
Smiley
Smiley
Smiley
Smiley
Smiley

security code
Scrivi i caratteri mostrati


busy
 
Articoli correlati

   Occhiovivo PhotoGraphers \ Home arrow News & Info arrow Le OcchioGuide: La fotografia digitale 5°parte

 

© 2019 Occhiovivo PhotoGraphers
Tutte le immagini ed i testi presenti su questo sito sono di proprieta' dell' agenzia Occhiovivo Photographers.
E' vietata ogni riproduzione, copia, alterazione o modifica, anche parziale, senza esplicito consenso scritto dell'autore.